AGCI Alto Adige Südtirol
FACEBOOK    YOUTUBE
 
Per accedere all' area riservata è neccessario essere iscritti ed aver effettuato il login.
Se non sei ancora iscritto, registrati qui...


 
CERTIQUALITY

4° PROROGA AMMORTIZZATORI SOCIALI

4° PROROGA AMMORTIZZATORI SOCIALI

20/02/2013 | Ammortizzatori sociali - prolungati fino al 31 marzo 2014

L'intesa è stata raggiunta oggi, a Bolzano, dall'assessore al Lavoro, Roberto Bizzo, dai rappresentanti del mondo economico e delle organizzazioni sindacali.

Quarta proroga, fino al 31 marzo 2014.

L'assessore Bizzo, infatti, ha incontrato nella sede della Ripartizione provinciale lavoro i rappresentanti dei datori di lavoro e delle organizzazioni sindacali per discutere la proroga dell'accordo provinciale sugli ammortizzatori sociali per i lavoratori delle aziende in stato di crisi.

In particolare, le imprese in difficoltà a seguito della difficile situazione economica potranno usufruire anche per tutto il 2013 delle prestazioni della cassa integrazione straordinaria anche se non previsto dalla legislazione vigente. Grazie agli ammortizzatori in deroga, infatti, "la Provincia va in aiuto anche alle imprese di piccole dimensioni che possono superare la fase di provvisoria difficoltà senza dover licenziare il personale", sottolinea l'assessore Bizzo.

Questa misura straordinaria è stata introdotta per la prima volta nel 2009 a livello nazionale. E in Alto Adige, attraverso un accordo tra le parti sociali, recepita e oggi prorogata per la quarta volta.Nel vertice il direttore della ripartizione Lavoro, Helmuth Sinn, ha fornito un quadro delle prestazioni in deroga finora garantite in Alto Adige: dal 2009 sono state presentate oltre 520 richieste di cassa integrazione straordinaria da parte di 360 aziende, che in base alla normativa ordinaria non avrebbero avuto accesso a tali prestazioni. Le domande hanno riguardato complessivamente 2.492 lavoratori, il volume di contributi per la cassa integrazione assicurato si aggira sui 6,4 milioni di euro, dei quali circa 2,1 milioni a carico della Provincia.

Questa misura straordinaria è stata introdotta per la prima volta nel 2009 a livello nazionale. e in Alto Adige, attraverso un accordo tra le parti sociali, recepita e oggi prorogata per la quarta volta.

L'assessore Bizzo e le parti sociali hanno espresso l'auspicio che lo Stato metta al più presto a disposizione le relative risorse finanziarie.