AGCI Alto Adige Südtirol
FACEBOOK    YOUTUBE
 
Per accedere all' area riservata è neccessario essere iscritti ed aver effettuato il login.
Se non sei ancora iscritto, registrati qui...


 
CERTIQUALITY

CLAUSOLE SOCIALI E APPALTI PUBBLICI

CLAUSOLE SOCIALI E APPALTI PUBBLICI

15/11/2016 | CLAUSOLE SOCIALI E APPALTI PUBBLCI

La giunta della Provincia Autonoma di Bolzano, ha approvato le linee guida per gli enti pubblici nell'affidamento di incarichi di beni e servizi alle cooperative sociali di inserimento lavorativo - Tipo "B".

ATTENZIONE: Rispetto l'offerta economicamente più vantaggiosa, le stazioni appaltanti possono individuare specifiche clausole sociali!

Come già segnalato rispetto all'incontro che abbiamo avuto ancora un anno fa presso la nostra sede, in occasione del workshop: "WORKSHOP: "COOPERATIVE SOCIALI E APPALTI PUBBLICI", la nuova legge provinciale sugli appalti tiene in considerazione non soltanto il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, ma bensì anche la possibilità da parte delle strutture appaltanti di assegnare i servizi alle cooperative sociali di inserimento lavorativo - Tipo "B", sulla base di specifiche clausole sociali.

Seguiranno comunque maggiori informazioni in merito alle sopra citate linee guida.

Comunque con l'approvazione della legge sugli appalti pubblici locale, viene di fatto un balzo in avanti rispetto all'assegnazione diretta di prestazioni di servizi e di fornitura da parte degli enti appaltanti alle cooperative sociali di tipo B per appalti fino a 40.000 Euro e l'impiego di clausole sociali nei bandi fino ai 209.000 Euro (soglia comunitaria).

Le clausole sociali, così come strutturate, vincolano le aziende ad assumere persone svantaggiate e fissano i criteri di valutazione, che possono riguardare il numero di persone svantaggiate impiegate, il piano di formazione, le mansioni, il tipo di contratto e gli orari.

Per ulteriori informazioni, vedi quanto pubblicato in occasione del convegno del 15 dicembre u.s. e la relativa documentazione allegata.