AGCI Alto Adige Südtirol
FACEBOOK    YOUTUBE
 
Per accedere all' area riservata è neccessario essere iscritti ed aver effettuato il login.
Se non sei ancora iscritto, registrati qui...


 
CERTIQUALITY

SANATORIA - Regolarizzazione "BADANTI"

SANATORIA - Regolarizzazione "BADANTI"

27/11/2009

Collaboratori familiari e badanti, il 1° dicembre parte la sanatoria

A partire da martedì prossimo, 1° dicembre, la sanatoria per far "emergere" badanti e collaboratori familiari assunti in maniera irregolare avrà i suoi primi effetti concreti. In questi giorni, infatti, i datori di lavoro che hanno fatto richiesta verranno convocati presso l'Ufficio servizio lavoro della Provincia per firmare il contratto di soggiorno. Le richieste sono state 760, dunque molto meno del previsto.

"Grazie a questo servizio - ha commentato l'assessore Barbara Repetto - verrà completato il procedimento di emersione dei lavoratori e delle lavoratrici irregolari previsto dalla sanatoria". Rispetto alle attese, il numero delle domande presentate in Alto Adige è stato decisamente limitato, con soli 760 datori di lavoro che, nel mese di settembre, hanno avanzato al Ministero dell'Interno la richiesta di regolarizzare la posizione di badanti e collaboratori familiari. "Purtroppo il lavoro nero in questo sesttore è particolarmente diffuso - ha sottolineato Barbara Repetto - e qualsiasi passo verso l'emersione delle irregolarità rappresenta un momento fondamentale dal punto di vista dell'inclusione sociale per tutte i lavoratori, che nella maggior parte dei casi sono donne provenienti da paesi extracomunitari, che in Italia svolgono questa importante opera".

I datori di lavoro che hanno presentato domanda di regolarizzazione riceveranno da parte dell'Ufficio servizio lavoro una convocazione che contiene la data dell'appuntamento per la firma del contratto di soggiorno nonchè l'indicazione dei documenti necessari. All'appuntamento dovrà essere presente anche la badante o il collaboratore domestico da regolarizzare. La Ripartizione lavoro, in collaborazione con la sede provinciale dell'Inps, ha istituito lo sportello unico per l'immigrazione, "e sarà dunque possibile - ha aggiunto il direttore della Ripartizione Helmuth Sinn - effettuare la notifica del rapporto di lavoro all'istituto previdenziale contemporaneamente al completamento della sanatoria, senza dover fissare ulteriori appuntamenti. Contiamo di concludere tutte le operazioni di regolarizzazione entro quattro mesi".

Prima della convocazione le domande saranno già passate al vaglio della Questura, mentre per il completamento della procedura di emersione deve essere richiesto tramite posta il permesso di soggiorno per la persona occupata. I moduli da compilare sono già a dispozione sul sito interne dell'Inps (www.inps.it) oppure presso gli uffici dell'istituto previdenziale. Lo sportello unico per l'immigrazione aprirà i battenti martedì prossimo, 1° dicembre, al piano terra del palazzo provinciale 12, in via Canonico Gamper 1, ai Piani di Bolzano.